Dove fare forest bathing e trekking a Treviso
Forest Bathing

DOVE FARE FOREST BATHING E TREKKING A TREVISO

Desideri fare un Forest Bathing o un bel Trekking a Treviso e non sai dove andare? Hai passato tutta la settimana tra lavoro, traffico e appuntamenti e ora desideri fortemente immergerti in Natura, praticando un Bagno di Foresta? Bene, se ti trovi in provincia di Treviso ci sono molte possibilità per un meraviglioso Forest Bathing.

Se desideri immergerti nella natura, le uniche regole che ti consiglio sono: spegnere il cellulare, oppure lasciarlo in modalità aereo se sei appassionato di fotografia e non hai una macchina fotografica con te, non ascoltare musica, ma ascoltare i suoni della natura e se sei in compagnia di qualcuno, parlare il meno possibile. Questo aiuterà la connessione con la natura.

Vediamo ora alcuni luoghi dove fare Forest Bathing e Trekking a Treviso e provincia

Forest Bathing – Laghi di Revine

Situata tra le Prealpi venete e le colline trevigiane, immersi nella Valmareno, si trovano i due laghi glaciali di Santa Maria e di Lago. Conosciuti come Laghi di Revine, oggi sono separati da un piccolo istmo. Un tempo queste acque formavano un grande specchio d’acqua nato dopo il ritiro del grande ghiacciaio del Piave. In queste acque tranquille dei due laghetti, si possono ammirare d’estate le meravigliose ninfee. Un luogo davvero molto suggestivo, a pochi passi dalle località di Vittorio Veneto e Conegliano.

Forest Bathing Laghi di Revine che rispecchiano le montagne

Forest Bathing – Foresta del Cansiglio

L’antica e aggiungerei stupenda Foresta dei Dogi della Repubblica di Venezia rappresenta una delle risorse ambientali più importanti dell’intera regione Veneto. Circonda l’Altopiano del Cansiglio diviso tra le province di Belluno (Comuni di Tambre e Farra d’Alpago), Treviso e Pordenone. All’interno di questo polmone naturale costituito da 7000 ettari di foreste di faggi, abeti bianchi e rossi, si snoda un percorso naturalistico che offre un panorama suggestivo in qualsiasi stagione. La stagione più bella per visitare la Foresta del Cansiglio è sicuramente l’autunno. In autunno infatti è possibile ammirare il cambio di stagione e i suoi meravigliosi colori classici. Al suo interno si trova anche il Bus de la Lum “Buco della luce” . Un pozzo che si apre a strapiombo, senza particolari deviazioni o diramazioni che ha la profondità di circa 180 metri. Tranquillo, il suo accesso è recintato, non rischierai di caderci dentro.

Foresta del Cansiglio, nella foto si vede la fitta foresta in autunno

Forest Bathing – Bosco del Montello

Ci troviamo vicino a Montebelluna, qui si erge una collina che ha del meraviglioso. La sua particolarità è che questo rilevo è ancora in formazione, dato che le sue quote altimetriche continuano a crescere di qualche centimetro ogni anno. Con un’altezza di 350 metri sbarra la strada al fiume Piave. Silenzioso e Sacro alla patria, il fiume Piave gira attorno alla collina, naturalmente non prima d’aver lasciato le tracce del suo passaggio in grotte lunghissime e di rara bellezza, tutte da visitare. In questo stupendo luogo, si ha la possibilità di camminare lungo le 21 prese collegate fra di loro, stradine che salgono e scendono lungo tutta la collina. Se poi sei amante del fuori percorso come me, ti assicuro che questa collina saprà come tener allenato il tuo senso dell’orientamento.

Bosco del montello e sulla foto il Faggio più famoso del bosco

Forest Bathing – Coste di Maser e Asolo

Questo luogo ben frequentato da appassionati di Natura, è meta di tranquille passeggiate e di trekking non impegnativi. All’interno del bosco, si snodano più di 10 km di sentieri sali e scendi. Alcuni possono essere anche di media difficoltà, venire attrezzati con scarpe adatte è consigliato. Il fuori percorso qui invece è un pochino più difficile, il fitto bosco e le ripide dorsali non sono di aiuto per gli amanti del “fuori pista”. La cima, dove è situata anche una piccola cappella, è molto appagante per le splendide vedute panoramiche. Ti consiglio la salita in primavera o in autunno, dove colori e profumi attivano in noi sensazioni forti e uniche. Anche in inverno può essere una bella idea salire fin qui in una giornata di luci, o di nebbie, che rendono l’atmosfera fiabesca.

Coste di Maser e Asolo nella foto si vede i sentiero e all'orizzonte la citta di Asolo

Forest Bathing – Oasi Fontane Bianche

Una rilassante camminata tra la natura, accompagnati dal cinguettio degli uccelli, all’interno del percorso naturalistico dell’Oasi Fontane Bianche. Si trova vicino a Falzè di Piave e in questo luogo magico, possiamo immergerci in una Natura molto selvaggia lontano dalla città. Il percorso naturalistico si snoda lungo un sentiero segnalato con dei cartelli che ci invitano ad entrare e a seguire il percorso che più ci ispira. Tra il fitto bosco, ruscelli, alberi meravigliosi e un grande torrente che divide in due la zona, si arriva alla postazione birdwatching immerso tra alti pioppi neri e farnie. Salendo al suo interno troveremo una spiegazione di come riconoscere gli uccelli e le foto degli amici alati che popolano la zona. Questo luogo meraviglioso è abitato anche da moltissime farfalle, libellule e damigelle dai colori sgargianti, che vi accompagnano lungo i sentieri e vi invitano anche a rinfrescarvi nelle acque limpide dei suoi ruscelli.

Oasi Fontane Bianche, l'albero piegato verso il fiume

Questi sono solo alcuni dei meravigliosi luoghi che frequento maggiormente quando mi voglio immergere nella Natura e praticare lo Shinrin-Yoku. Molti altri luoghi soni lì fuori che ti attendono, buon “bagno di bosco”!

error: Questo contenuto è protetto da copyright! (Legge sul Diritto d\\\'Autore. Art.171)